Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Sport, Sociale e Agricoltura. Pubblicati i bandi

Bando OSO, Ogni Sport Oltre

Scadenza: 23/01/2018

Ente Erogatore: Fondazione Vodafone Italia

Il Bando OSO vuole identificare, supportare e finanziare progetti che generino un cambiamento culturale e diano un sostegno efficace alla diffusione della pratica sportiva tra persone con disabilità fisiche, sensoriali, intellettivo-relazionali.

Le tra le aree di intervento e sviluppo interessate dalla presente iniziativa, rientrano:

  • La diffusione della cultura sportiva tra persone con disabilità e le loro famiglie per favorirne l’avvicinamento allo sport;
  • Attività di avviamento allo sport attraverso la creazione di programmi o iniziative dedicate, anche coinvolgendo scuole e luoghi di aggregazione giovanile;
  • La formazione teorica e pratica per volontari o tecnici
  • La pratica dello sport con modelli di servizio e di intervento innovativi ed efficaci
  • L’accesso ai sussidi, ausili ed in genere all’attrezzatura per la pratica sportiva paralimpica anche attraverso processi di rigenerazione e recupero dei materiali o attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti o servizi che abbattano il costo dell’inclusione sportiva
  • La progettazione e realizzazione di ausili o in genere strumenti innovativi per favorire la pratica sportiva per persone con disabilità.

Enti ammissibili al finanziamento: Il Bando si rivolge ad organizzazioni senza scopo di lucro operanti sul territorio italiano che: siano costituite da almeno due anni; abbiano esperienza in attività di inclusione e diffusione della pratica sportiva tra persone con disabilità, o che vogliano indirizzarsi verso questo obiettivi.

Budget: Con il Bando sono messi a disposizione 2 milioni di euro complessivi.

Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:

http://www.vodafone.it/portal/Vodafone-Italia/Fondazione-Vodafone

 

 

Giovani per il sociale 2018

Scadenza: 15/02/2018

Ente Erogatore: Dipartimento della Gioventù  e del Servizio Civile Nazionale

Al fine di dare ottemperanza alle disposizioni contenute nell’art. 3, comma 1, lett. b) del decreto legge 28 giugno 2013, n. 76, convertito dalla legge 9 agosto 2013, n. 99, il presente Avviso ha l’obiettivo di promuovere progetti del privato sociale diretti ai giovani nei territori delle Regioni meno sviluppate (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata) finalizzati sia all’inclusione sociale che alla crescita personale, favorendo l’occupabilità, l’attivazione, l’integrazione, l’inclusione e politiche di innovazione sociale.

L’intervento prevede la selezione di progetti, finalizzati a proporre:

  1. a) interventi tesi alla diffusione della legalità tra i giovani, attraverso l’impegno civico e la partecipazione attiva nelle problematiche sociali, la cooperazione in attività di sostegno alle fasce deboli, la promozione di attività che avvicinino i giovani alle Istituzioni;
  2. b) attività di sostegno alla formazione educativa e didattica, finalizzate al rispetto dell’obbligo scolastico anche nell’ottica del rafforzamento dei legami generazionali, dell’inclusione sociale e delle capacità di apprendimento;
  3. c) interventi innovativi in favore dei giovani che al compimento della maggiore età vivano fuori dalla famiglia di origine, sulla base di un provvedimento dell’autorità giudiziaria, volti a permettere di completare il percorso di crescita verso l’autonomia, garantendo la continuità dell’assistenza nei confronti degli interessati sino al compimento del 21° anno d’età;
  4. d) interventi innovativi tesi alla valorizzazione delle culture e delle tradizioni, del dialogo tra identità culturali e religiose; alla diffusione delle nuove tecnologie in ambiti occupazionali, sociali, culturali; alla promozione della cittadinanza Europea ed alla conoscenza di opportunità e strumenti offerti dalla Unione stessa;
  5. e) attività tese a promuovere i diritti della persona, le pari opportunità e la parità di trattamento, la prevenzione e rimozione di ogni forma e causa di discriminazione;
  6. f) attività tese alla valorizzazione del capitale umano di eccellenza in ambito tecnico, scientifico, creativo, che offrano le opportunità di accrescere le conoscenze dei giovani con spiccate attitudini, affinare le loro potenzialità ed impiegarli anche nella trasmissione delle stesse.

Enti ammissibili al finanziamento:Avviso si indirizza ad enti e organizzazioni del privato sociale, Singoli o Associati in ATS (Associazione Temporanea di Scopo), con particolare riferimento ai soggetti indicati nella legge 106 del 2016 e nei relativi decreti

Beneficiari: Le azioni progettuali devono avere come beneficiari diretti giovani di età compresa tra i 14 ed i 35 anni. Il target di riferimento deve essere ben delineato e definito, indicando il numero di giovani su cui si intende agire direttamente ed il contesto sociale di intervento.

Budget: Le risorse programmate per l’attuazione dell’intervento ammontano a euro 9.000.000,00. La richiesta di cofinanziamento pubblico per ciascun progetto presentato, a pena di esclusione, non può essere inferiore a euro 100.000,00 e non può in ogni caso superare l’importo massimo di euro 144.000,00.

Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:

http://www.gioventuserviziocivilenazionale.gov.it/sx/avvisi-e-bandi/avvisi-e-bandi-dipartimentali/politiche-giovanili/avviso_sociale_2017.aspx

Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici 2018

Scadenza: 15/02/2018

Ente Erogatore: Dipartimento della Gioventù  e del Servizio Civile Nazionale

Al fine di dare ottemperanza alle disposizioni contenute nell’art. 3, comma 1, lett. b) del decreto legge 28 giugno 2013, n. 76, convertito dalla legge 9 agosto 2013, n. 99 , il presente Avviso ha l’obiettivo di promuovere progetti del privato sociale diretti ai giovani nei territori delle Regioni meno sviluppate (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata) finalizzati sia all’inclusione sociale che alla crescita personale, favorendo l’occupabilità, l’attivazione, l’integrazione, inclusione e politiche di innovazione sociale da intendersi quale trasformazione gestionale economica tecnologica di servizi, spazi e beni pubblici.

L’intervento prevede la selezione di progetti di enti ed organizzazioni del privato sociale per l’infrastrutturazione e l’inclusione sociale nelle Regioni meno sviluppate, finalizzati ad incentivare:

  1. a) la promozione di imprenditoria/occupazione sociale giovanile;
  2. b) la gestione auto-sostenibile ai fini della valorizzazione e della piena fruizione dei beni demaniali ovvero patrimoniali, disponibili o non disponibili, di proprietà di una pubblica amministrazione (ad es. beni ambientali, storico-artistici, confiscati alla criminalità organizzata, ecc.).

Enti ammissibili al finanziamento: L’Avviso si indirizza ad enti e organizzazioni del privato sociale, Singoli o Associati in ATS (Associazione Temporanea di Scopo), con particolare riferimento ai soggetti indicati nella legge 106 del 2016 e nei relativi decreti.

Beneficiari : Le azioni progettuali devono avere come beneficiari diretti giovani di età compresa tra i 14 ed i 35 anni. Il target di riferimento deve essere ben delineato e definito indicando il numero di giovani su cui si intende agire direttamente ed il contesto sociale di intervento.

Budget: Le risorse programmate per l’attuazione dell’intervento ammontano a euro 5.000.000,00. La richiesta di cofinanziamento pubblico per ciascun progetto presentato, a pena di esclusione, non può essere inferiore a euro 100.000,00 e non può in ogni caso superare l’importo massimo di 144.000,00 euro.

Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:

http://www.gioventuserviziocivilenazionale.gov.it/sx/avvisi-e-bandi/avvisi-e-bandi-dipartimentali/politiche-giovanili/avviso_beni_2017.aspx

 

Terre Colte 2017

Scadenza: 23/02/2018

Ente Erogatore:  Fondazione CON IL SUD in collaborazione con Enel Cuore Onlus

L’obiettivo è di sostenere alcune iniziative ‘esemplari’ basate sulla rivitalizzazione delle tradizioni legate all’agricoltura e all’allevamento2 , sulla preservazione dei valori paesistici della ruralità meridionale, sulle innovazioni tecnologiche e colturali in grado di rafforzarne il posizionamento nei relativi mercati e sullo sviluppo di meccanismi volti a favorire sia l’inclusione sociale, che nuove opportunità per i giovani talenti a rischio di esodo.

Enti ammissibili al finanziamento: organizzazioni non profit

Budget: a Fondazione ed Enel Cuore mettono a disposizione delle organizzazioni del terzo settore un importo massimo complessivo di 3 milioni di euro, che saranno utilizzati in funzione della qualità delle proposte ricevute.

Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:

https://www.fondazioneconilsud.it/bando/bando-terre-colte/

 

Dott.ssa Clelia Cafiero