Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Impresa e opportunità. I bandi selezionati da Clelia Cafiero

La Regione approva il Piano strategico per le Pari opportunità
La Giunta regionale ha approvato oggi il Piano strategico per le Pari Opportunità. Si tratta di interventi per 26,5 milioni di euro volti in particolare ad aumentare l’occupazione femminile, contrastare gli stereotipi di genere ed incoraggiare la partecipazione femminile nelle professioni scientifiche.
Saranno finanziati percorsi di formazione, accompagnamento ed erogazione di incentivi per la creazione di impresa ed interventi volti ad aumentare l’inserimento delle donne nel mondo del lavoro. Saranno inoltre finanziate azioni di carattere culturale che favoriscano il superamento degli stereotipi legati al genere, ancora assai diffusi.
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
http://www.regione.campania.it/regione/it/news/primo-piano/la-regione-approva-il-piano-strategico-per-le-pari-opportunita

Bandi aperti – Opportunità per lo sviluppo, la crescita e l’occupazione
Opportunità per lo sviluppo, la crescita e l’occupazione: consulta i bandi aperti, per un importo complessivo di circa 440 milioni di euro, finalizzati a:
• Occupazione e qualità del lavoro;
• Istruzione e formazione;
• Rafforzamento della Ricerca, dello Sviluppo e dell’Innovazione;
• Investimenti nelle aziende agricole;
• Prevenzione dei danni alle foreste;
• Cooperazione e Consulenza per lo sviluppo rurale.
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
http://www.regione.campania.it/assets/documents/bandi-aperti.pdf

Bando 2018 della Fondazione Bel: supporto a progetti incentrati sull’alimentazione di bambini e ragazzi
Scadenza: 16/03/2018
Ente Erogatore: Bel Foundation
La Bel Foundation, creata dal Gruppo Bel e dal suo azionista di riferimento Unibel, ha lo scopo di sostenere le iniziative per i bambini e gli adolescenti, concentrandosi in particolare sulle questioni legate alla loro alimentazione.
La Fondazione si concentra su quattro aree di intervento:
• Combattere la malnutrizione infantile;
• Supportare programmi di agricoltura di sussistenza e di orticoltura;
• Costruire infrastrutture direttamente correlate all’alimentazione dei bambini e dei ragazzi;
• Educare ed accrescere la consapevolezza sulle componenti di una dieta sana ed equilibrata.
Enti ammissibili al finanziamento: associazioni o organizzazioni non profit operanti nei Paesi in cui la Fondazione rivolge le proprie attività, tra cui l’Italia.
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
http://www.fondation-bel.org/en/submit-a-project.html

Bando BPER 2018: progetti educativi da finanziare in crowdfunding
Scadenza: 19/03/2018
Ente Erogatore: BPER: Banca
I progetti riguarderanno percorsi di crescita per i giovani, relativamente ai quali non si introducono restrizioni su metodologia o linguaggio (che dovranno essere chiariti e giustificati nella descrizione del progetto) e nemmeno sugli obiettivi, che potranno essere di carattere sociale, culturale o di educazione alla sostenibilità ambientale.
Enti ammissibili al finanziamento: Possono partecipare al bando le organizzazioni del Terzo settore con sede in Italia e clienti di BPER Banca
Budget: progetti selezionati potranno partecipare al programma di crowdfunding di BPER Banca in Produzioni dal Basso finalizzato alla raccolta delle risorse finanziarie necessarie all’effettiva realizzazione del progetto; quelli che raggiungeranno almeno il 50% del traguardo fissato, potranno essere co-finanziati per il restante 50% (fino ad un massimo di 7.500 euro).
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
https://www.bper.it/

Beni pubblici e sfide globali: Assistenza alternativa di qualità per i bambini privi di cure genitoriali nei Paesi extra UE
Scadenza: 27/03/2018
Garantire un migliore futuro ai bambini privi di cure genitoriali assicurando loro la migliore e piena attuazione delle Linee guida dell’ONU per l’assistenza alternativa all’infanzia, affinché possano avere le stesse possibilità degli altri di raggiungere il loro pieno potenziale nella società.
L’azione deve essere tesa a aiutare le autorità pubbliche nazionali e locali a riformare i loro sistemi di assistenza infantile alternativa e a dare attuazione alla legislazione vigente al fine di dotarsi di sistemi più solidi di protezione dei minori.
Attività ammissibili

Mettere ai governi in grado di fornire assistenza alternativa ai bambini privi delle cure genitoriali e di controllarne la qualità, in linea con le Linee guida dell’ONU sull’assistenza ai minori.
• Offrire assistenza alternativa di qualità ai bambini privi di cure genitoriali.
• Sostenere la transizione da un’assistenza istituzionale a un’assistenza basata sulla comunità.
• Evitare le separazioni non necessarie dei bambini dalle loro famiglie. compreso il principio di non nuocere.
Paesi ammissibili: UE 28: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.
Paesi elencati nell’Annex N parte 1 del bando
TERRITORI/PAESI DI REALIZZAZIONE
I progetti devono svolgersi in uno dei Paesi elencati nell’Annex N parte 2
Enti ammissibili al finanziamento: Organizzazioni della Società Civile che comprendono ONG, organizzazioni locali, agenzie del settore privato no-profit, istituzioni e organizzazioni e loro reti a livello nazionale, regionale e internazionale, con sede nell’UE o in uno dei paesi extra UE ammissibili.
Budget: 13.000.000 euro.
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
ttps://webgate.ec.europa.eu/europeaid/onlineservices/index.cfm?ADSSChck=1518167380384&do=publi.detPUB&searchtype=AS&aoet=36538&ccnt=7573876&debpub=&orderby=upd&orderbyad=Desc&nbPubliList=15&page=1&aoref=158557

Campagne di informazione e sensibilizzazione sui rischi della migrazione illegale
Scadenza: 05/04/2018
Ente Erogatore: Commissione europea – Direzione Generale Migrazione e Affari interni
Il bando intende sostenere progetti che perseguono i seguenti obiettivi specifici:
• fornire informazioni attendibili, fattuali ed equilibrate sui rischi della migrazione illegale (durante il viaggio e dopo l’arrivo) nonché sulle alternative legali di migrazione e sulle opportunità economiche se si rimane nel Paese di origine;
• dare autorevolezza a voci credibili nel contrastare i racconti dei trafficanti sulla migrazione irregolare e i racconti della diaspora sul vivere clandestinamente nell’UE;
• rafforzare la cooperazione multi-stakeholder tra soggetti quali organizzazioni della società civile, ricercatori, organi di stampa, attori statali locali, diaspora e, se del caso, altri stakeholder;
• migliorare la sostenibilità delle attività di comunicazione e dei risultati della campagna.
Enti ammissibili al finanziamento: enti pubblici e Organismi privati non-profit; enti privati for profit purché operino senza scopo di lucro.
Budget: donazione finanziaria disponibile 4.500.000 di euro.
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/amif/topics/amif-2017-ag-info.html

Asse Progress: Strategie innovative di conciliazione vita-lavoro per facilitare la riconciliazione delle responsabilità professionali e di cura
Scadenza: 18/04/2018
Ente Erogatore: Commissione Europea DG Occupazione, Affari Sociali & Inclusione
OBIETTIVI SPECIFICI
Sviluppare, testare e/o attuare strategie innovative che favoriscano una maggiore partecipazione delle donne al mercato del lavoro e una migliore condivisione delle responsabilità di cura tra donne e uomini;
Sviluppare modelli sostenibili di partnership multilivello che facilitino l’attuazione di strategie innovative di conciliazione vita-lavoro sul posto di lavoro;
Promuovere la conoscenza e la condivisione di esperienze tra diversi Stati membri e/o imprese che già attuano strategie efficaci di conciliazione vita-lavoro, con una forte enfasi sulle sfide affrontate dalle donne nel mercato del lavoro e la necessità di coinvolgere più uomini nei doveri di cura;
Facilitare l’accesso a informazioni personalizzate sui diritti e i sussidi di protezione sociale;
Facilitare la mobilità professionale e geografica della popolazione economicamente attiva;
Sostenere la modernizzazione dei sistemi di protezione sociale per rispondere a sfide quali la digitalizzazione, l’evoluzione del mondo del lavoro, l’invecchiamento della popolazione.
Enti ammissibili al finanziamento: amministrazioni locali; amministrazioni regionali; amministrazioni nazionali; organizzazioni non profit; parti sociali di livello locale, nazionale, europeo; organizzazioni profit; servizi pubblici per l’impiego.
Budget: 10.000.000 di euro.
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=629&langId=en&callId=525&furtherCalls=yes

Bando “culturability”
Scadenza: 20/04/2018
Ente Erogatore: Fondazione Unipolis
Il bando richiede progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerano e danno nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o sottoutilizzati. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti chiesti per riempire di creatività questi vuoti e restituirli alle comunità territoriali di riferimento.
Enti ammissibili al finanziamento: possono partecipare al bando:
• organizzazioni non profit, imprese e cooperative che operano in campo culturale ricercando un impatto sociale, con sede in Italia e un organo di gestione composto prevalentemente (50% più uno) da giovani under 35;
• team informali composti prevalentemente (50% più uno) da under 35;
• reti di partenariato fra organizzazioni (il capofila deve rispettare i requisiti del punto 1, mentre i partner possono avere sede anche all’esterno, presentare una natura giuridica diversa, non rispettare il requisito anagrafico).
Budget: 450 mila euro
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
https://culturability.org/

Bando 2018 per progetti in materia di salute
Scadenza: 26/04/2018
Ente Erogatore: Commissione Europea – CHAFEA Agenzia esecutiva per i consumatori, la salute, l’agricoltura e l’alimentazione
Obiettivo 1): Promuovere la salute, prevenire le malattie e incoraggiare ambienti favorevoli a stili di vita sani tenendo conto del principio “la salute in tutte le politiche”. Azione tematica 1.4. Malattie croniche, compreso il cancro, le malattie legate all’invecchiamento e le malattie neurodegenerative.

Obiettivo 3): Contribuire alla realizzazione di sistemi sanitari innovativi, efficienti e sostenibili. Azione tematica 3.4. Creazione di un meccanismo per riunire insieme le competenze a livello di Unione

Obiettivo 4): Facilitare l’accesso a un’assistenza sanitaria migliore e più sicura per i cittadini. Azione tematica 4.1. Malattie rare
Enti ammissibili al finanziamento: amministrazioni locali; amministrazioni regionali; amministrazioni nazionali; centri/enti di ricerca; università; istituti di istruzione superiore; zziende sanitarie; policlinici universitari.
Budget: 4.700.000 euro
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/3hp/calls/hp-pj-2018.html#c,topics=callIdentifier/t/HP-PJ-2018/1/1/1/default-group&callStatus/t/Forthcoming/1/1/0/default-group&callStatus/t/Open/1/1/0/default-group&callStatus/t/Closed/1/1/0/default-group&+identifier/desc

Supporto a progetti delle organizzazioni non profit
Scadenza: 30/06/2018
Ente Erogatore: Generas Foundation Onlus
Le azioni supportate dalla Fondazione ricoprono i seguenti ambiti:

• Adolescenza: iniziative che riescano a procurare agli adolescenti conoscenze e strumenti utili all’identificazione e allo sviluppo delle proprie potenzialità, allo scopo di maturare una consapevolezza in grado di dirigere e orientare il proprio apprendimento, anche creando occasioni per avvicinare il mondo della scuola a quello del lavoro.
• Rischio di povertà assoluta: iniziative in grado di ridurre il rischio di caduta nella povertà assoluta, con particolare attenzione alla prevenzione del fenomeno e a quelle iniziative sociali realizzabili grazie anche all’utilizzo delle nuove tecnologie informatiche.
• Sostenibilità ambientale: interventi a favore di un consumo e di una produzione responsabile e sostenibile, nonché volte alla riduzione del consumo energetico con particolare considerazione per iniziative a livello locale che riguardino le forme d’inquinamento, l’alterazione del clima, le forme di sinergia tra sostenibilità e business, l’agricoltura sostenibile.
• Non financial support: accompagnare le organizzazioni non profit nello sviluppo e nella crescita delle proprie competenze strategiche, gestionali e delle risorse umane.

Enti ammissibili al finanziamento:
• Organizzazioni senza fini di lucro esclusi enti pubblici o imprese di qualsiasi natura, ad eccezione delle imprese sociali e delle cooperative sociali.
• Organizzazioni che non superano il tetto massimo di 1.500.000 di euro come raccolta fondi annuale.

Budget: 80.000 euro
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
http://www.generas.it/inviaci-un-progetto

Resto al Sud

“Resto al Sud” è il bando di Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa del Ministero dell’Economia, rivolto ai giovani fino a 35 anni per l’avvio di attività imprenditoriali. Le domande possono essere inviate dal 15 gennaio 2018, esclusivamente online, attraverso l’apposita piattaforma web.
É possibile avviare attività di produzione di beni e servizi.
Destinatari: Possono presentare richiesta di finanziamento le società, anche cooperative, le ditte individuali costituite successivamente alla data del 21 giugno 2017, o i team di persone che si costituiscono entro 60 giorni (o 120 se residenti all’estero) dopo l’esito positivo della valutazione. Le agevolazioni sono rivolte ai giovani tra 18 e 35 anni che: – siano residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia al momento della presentazione della domanda di finanziamento – trasferiscano la residenza nelle regioni indicate dopo la comunicazione di esito positivo – non abbiano un rapporto di lavoro a tempo indeterminato per tutta la durata del finanziamento – non siano già titolari di altra attività di impresa in esercizio
Budget: Ogni soggetto richiedente può ricevere un finanziamento massimo di 50 mila euro. Nel caso in cui la richiesta arrivi da più soggetti, già costituiti o costituendi, il finanziamento massimo è pari a 200 mila euro. I progetti imprenditoriali possono avere un programma di spesa del valore massimo di 200 mila euro.
Per maggiori informazioni consultare il seguente sito:
http://www.invitalia.it/site/new/home/chi-siamo/area-media/notizie-e-comunicati-stampa/circolare-attuativa-resto-al-sud.html

Fondazione San Zeno finanzia progetti per inclusione scolastica e inserimento lavorativo
Fondazione San Zeno incoraggia la nascita di attività inerenti al supporto sociale, psicologico, educativo di minori e adulti, ma anche lo sviluppo di una didattica inclusiva e attività di sostegno all’occupazione, quali tirocini, inserimenti lavorativi e corsi di formazione professionale.
Per presentare un progetto basta registrarsi online sul sito https://www.fondazionesanzeno.org/progetti e compilare l’apposito modulo.
Non vi sono scadenze: la valutazione sarà fatta entro 5 settimane dalla presentazione dei progetti e, se positiva, la richiesta di finanziamento dovrà essere formalizzata con apposita modulistica che provvederà ad inviare la Fondazione stessa. Le erogazioni sono intese a carattere di co-finanziamento o a copertura totale dei costi progettuali.