Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Il burraco di solidarietà dell’Inner Wheel Club per Oltre i sogni

Burraco di solidarietà dell’Inner Wheel Club di Sorrento per i diversamente abili di Oltre i sogn
L’Inner Wheel Club di Sorrento, presieduto dalla dottoressa Anna Coppola Ruocco, invita tutti ad un grande evento di solidarietà, un coinvolgente torneo di Burraco che si terrà presso il Lido Marinella, sulla spiaggia di Meta, venerdi 15 novembre a partire dalle 19,00. Sono previsti un ricco rinfresco e premi per tutti i gusti, a cominciare dall’ambitissimo primo premio, un soggiorno a Palinuro, e poi cene, pizze, aperitivi, trattamenti estetici, buoni per palestre e pilates…Ma la motivazione più grande a spingere le persone di buon cuore a partecipare alla serata non saranno i premi, bensì la volontà di fare del bene. Il ricavato dell’iniziativa sarà infatti interamente devoluto al sostegno del laboratorio teatrale per le persone diversamente abili accolte dalla Cooperativa Sociale “Oltre i sogni” di Via Atigliana 19 a Sorrento, presieduta con tenacia e passione da Angela Sorrentino. La Cooperativa, nata nel 2001 come attività di volontariato di pochi giovani a favore delle persone disabili iscritte alle attività del Centro Diurno “Gli Aquiloni”, oggi è un’eccellenza del nostro territorio per servizi di alta qualità, con oltre 50 dipendenti che compongono un’equipe pluri-disciplinare fatta di educatori, psicologi, assistenti sociali, istruttori dei vari laboratori (grafico-pittorico, di alfabetizzazione, di informatica, di musica, di cucina, di ceramica), OSA, autisti e ausiliari. Mancava il laboratorio teatrale-terapeutico, e per questo le socie dell’Inner Wheel hanno pensato di offrire agli ospiti della struttura quest’altra opportunità abilitativa. Spiega l’attrice e formatrice teatrale Mariacristina Gargiulo, diplomata con Master in Teatro-terapia e referente del progetto: “Il teatro è lo spazio dove ciascuno ha un valore intrinseco, perché l’unico obiettivo è l’emozione, quindi non esistono persone normali o disabili, esiste ogni individuo con la propria unicità. Il laboratorio teatrale con le persone diversamente abili punta a far scoprire loro le potenzialità espressive del proprio corpo, sperimentare la manifestazione della propria interiorità attraverso il gesto, la voce, i colori, il suono, gli oggetti, il racconto, il movimento, la danza, scoprire modalità espressive alternative rispetto a quelle conosciute, migliorare la dimensione relazionale, la cooperazione e l’integrazione nel gruppo, oltre ad ottenere benefici fisiologici quali controllo della respirazione, sviluppo dell’equilibrio e della coordinazione, strutturazione del tempo e dello spazio, controllo del tono muscolare, gestione delle potenzialità del corpo e della voce, miglioramento dell’umore e dell’autostima, della consapevolezza e dell’auto-efficacia. Per gli aspetti più squisitamente sanitari del percorso, prezioso è il supporto del dottor Carlo Alfaro, nella sua duplice veste di cultore della Medicina e appassionato di teatro”. Un progetto così significativo non poteva non accendere l’interesse dell’Inner Wheel di Sorrento. L’International Inner Whhel è la più grande organizzazione femminile di service al mondo, con circa 100.000 socie appartenenti a 3.895 Clubs sparsi in 104 Nazioni, e 4 sue rappresentanti all’ONU. L’associazione fu fondata da Margarette Golding a Manchester nel 1924, inizialmente raccogliendo le mogli dei Rotariani, poi via via si è organizzata in Club, Distretti, Organi Nazionali. L’Inner Wheel è oggi un’associazione autonoma rispetto al Rotary, con suoi propri statuto e organizzazione, e non prevede più che le socie abbiano legami di parentela con i rotariani, benché si ispiri comunque agli stessi ideali morali universali e agli obiettivi del Rotary. Come recita lo Statuto, le finalità dell’associazione sono: promuovere la vera amicizia, realizzare il servizio (“service”), sia culturale che umanitario, favorire la comprensione internazionale. Il tema di quest’anno, stabilito dalla Presidente Internazionale, Phillis Charter, è “Togheter we can”, “Insieme possiamo”: nessun messaggio potrebbe essere più incoraggiante e significativo per le persone diversamente abili che si cimenteranno nel laboratorio teatrale. Grazie anche alla solidarietà delle giocatrici di burraco che parteciperanno alla serata di venerdi 15 novembre. Il costo del biglietto è 15 euro. (Carlo Alfaro)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *