Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Alberi. Arte al Borgo… un Borgo per l’Arte” torna il 22 luglio

Il 22 luglio presso lafrazione collinare di Meta: protagonista il Maestro Francesco Scelzo

É fissato a venerdì 22 luglio 2022 alle ore 20:15 l’appuntamento con la quarta edizione di “Arte Al Borgo – Un Borgo per l’Arte”, evento nato nel 2018 come proposta di arte in ogni sua forma espressiva. Dopo l’interruzione del 2020, le bellezze e la storia del luogo riprendono la loro marcia alla riscoperta della musica classica: protagonista per quest’edizione il Maestro Francesco Scelzo, docente di chitarra presso il Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomoantonio “di Cosenza. Ha iniziato i suoi studi al conservatorio di musica San Pietro a Majella di Napoli con il M° Maurizio Villa, e si è perfezionato presso la prestigiosa Guildhall School of Music and Drama di Londra, sotto la guida di Robert Brightmore.
E’risultato vincitore di numerosi concorsi internazionali tra cui l’“Ivor Mairants” di Londra, l’“Enrico
Mercatali European Guitar Competition” di Gorizia, il “Brno International Guitar Competition” in Repubblica Ceca e l’“Omis International Guita Cometition” in Croazia.
Nel 2010 è stato insignito dal Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca, del “Premio Nazionale delle Arti”, riservato ai migliori solisti italiani.
Svolge un’intensa attività concertistica sia da solista che in duo con il violinista Riccardo Zamuner, con la violoncellista Catherine Lee (con la quale ha ultimato la registrazione di un nuovo progetto discografico in uscita a dicembre 2019), con il soprano, giovanissima figlia d’arte, Giulia Lepore e in trio con la poliedrica cantante Jazz, Emilia Zamuner. E’ inoltre chitarrista classico dell’Orchestra
Ritmico Sinfonica del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, diretta dai maestri Mariano Patti e Marco Sannini, attualmente è impegnata in una produzione classica/jazz che rende omaggio a Leonard Bernstein.
Si è esibito per importanti festival musicali e sale da concerto come Il Ravello Festival, , il festival Andres Segovia di Madrid, la fondazione William Walton di Ischia, l’associazione Rodolfo Lipitzer di Gorizia, l’Associazione Filarmonica di Rovereto, la IUC di Roma, la Wigmore Hall di Londra.
Ad Aprile 2021 è stato impegnato in qualità di chitarrista classico nell’ensamble strumentale “Nuova Polifonia” per la registrazione a cura dalle RAI dell’opera del M° Roberto de Simone “Triano Opera”-tra pupi sceneggiata e bel canto, voce solista M° Mariagrazia Schiavo.
Ha al suo attivo tre CD (Welcome-NoVoicesRecord2013); Mood Swings- (SoundLiveRecord2017), Reflexoes-(NoVoicesRecord 2020) con la violoncellista londinese Catherine Lee, ed un DVD, Over the Mood uscito a marzo del 2019.
Parallelamente all’attività artistica, risultato vincitore del concorso a cattedra del 2016 (concorso per esami e titoli) è docente di ruolo di chitarra, presso il Liceo Musicale “Francesco Severi” di Castellammare di Stabia.
Nel 2021 consegue la laurea triennale in Chitarra Jazz con il M° Francesco Buzzurro, presso il conservatorio di musica “G. Martucci” di Salerno.
Il M° Scelzo proporrà brani degli autori Heitor Villa Lobos (1887-1959), Augustin Barrios Mangore (1885-1944), Miguel Llobet (1878-1938) e Joaquin Rodrigo (1901-1999).
Sul palco saliranno inoltre le allieve della scuola “Evoluzione Danza”, reduci da importanti premi nazionali e punta di diamante del territorio, che offriranno al pubblico presente la visione di diverse coreografie a tema.
La realizzazione dell’evento è stata possibile grazie all’importante impegno dell’assessore Angela Aiello, parte attiva del comitato organizzatore, coordinato da Don Emmanuel Miccio, parroco di Alberi e del direttore artistico Annalisa Pepe.
«Fin dal 2018 – dice Don Emmanuel – Arte al Borgo, un Borgo per l’Arte rappresenta una grande ed affascinante sfida per tutta la comunità alberese, non solo per l’impegno richiesto dall’evento ad una piccola ma attiva comunità, ma soprattutto per l’intento nobile che esso si prefigge: la condivisione di una bellezza. Motiva gli organizzatori, infatti, il desiderio di convincere tutti coloro che vorranno partecipare che una grande bellezza è presente intorno a noi, e dentro di noi. Tra le varie sfide di questa nuova edizione, c’è quella di aver scelto anche una seconda data, fissata al prossimo 19 agosto, che ci vedrà nuovamente insieme per creare una nuova occasione di condivisione, nel nome dell’arte e dell’amore per il nostro territorio»
Con un crescente entusiasmo, l’assessore Angela Aiello, afferma: «Se nel 2018 la necessità di far conoscere l’antico Borgo di Alberi, era un punto centrale di questo evento, oggi possiamo affermare con soddisfazione di aver dato vita ad un appuntamento che ogni anno è caricato dalle aspettative di un pubblico sempre numeroso che ci carica di ulteriori responsabilità ma che al contempo ci motiva a fare sempre più e sempre meglio».
Responsabilità che in gran parte è garantita dalla dedizione e dalle competenze del direttore artistico, Annalisa Pepe «Ho avuto l’onore di conoscere professionalmente il Maestro Francesco Scelzo diversi anni fa e riuscire ad averlo come protagonista di “Arte al Borgo”, nella mia Alberi, è motivo di grande gioia per me. Rispetto alle scorse edizioni, questo sarà un concerto che osa: incentrare un concerto su brani eseguiti con la chitarra può apparire una scelta audace, ma sono certa che non mancheranno forti e indelebili emozioni, sia per gli abitanti del borgo, sia per i tanti visitatori che ormai ogni anno, continuano a raggiungerci per quest’appuntamento».

Come già dichiarato da Don Emmanuel Miccio, l’evento “Arte al Borgo… un Borgo per l’Arte”, dopo la data di luglio tornerà il 19 agosto: in quell’occasione verrà conferita, anche quest’anno, la Borsa di Studio dedicata alla memoria di Laura Abet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *