Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Zenzero. Tutti i benefici

Lo zenzero (o ginger) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae caratterizzato da un irregolare rizoma ovvero radice molto conosciuto e diffuso ormai nei banchi dei supermercati. Può essere acquistato fresco o essiccato sotto forma di polvere. Nel primo caso vengono mantenute maggiormente le proprietà della pianta, mentre nel secondo caso abbiamo il vantaggio di conservare il prodotto per un tempo più lungo.

La pianta di zenzero è originaria dell’India e della Malesia, si coltiva in posti tropicali con alte temperature e umidità elevata.

Per ottenere la polvere di zenzero i rizomi vengono puliti e sbiancati (spesso con lime). Il maggior produttore di zenzero in polvere è la Cina ma quello più pregiato proviene dalla Giamaica.

Lo zenzero presenta un buon contenuto di carboidrati, proteine, vitamine del gruppo B ed E , i grassi sono quasi assenti. Tra i minerali abbiamo potassio, rame e magnesio. Le virtù sono attribuibili al suo rilevante contenuto di composti fenolici come lo gingerelo, lo shogaolo, il zingerone. Il sapore della spezia essiccata è più intenso di quella fresca, perché il gingerolo viene convertito in shagoalo molto più forte e pungente. La cottura converte lo gingerolo in zingerone che ha un sapore più delicato e dolce.

 

I benefici apportati  dal consumo di zenzero hanno sempre affascinato l’uomo, infatti numerosi sono gli studi condotti per evidenziare in maniera più specifica tutte le sue capacità.

 

  • Diversi studi hanno sottolineato che lo zenzero in particolare lo gingerolo migliori i sintomi della nausea sia in caso di gravidanza che in caso di nausea indotta dai farmaci.
  • E’ tradizionalmente usato nella medicina cinese come rimedio in caso di disturbi digestivi e gastrointestinali. Lo zenzero stimola la digestione,combatte la diarrea ed aiuta l’eliminazione dei gas intestinali.

 

  • Studi sia in vitro che in vivo hanno stabilito che il gingerolo e lo shogaolo sono composti in grado di favorire l’autodistruzione delle cellule tumorali gastriche, inibiscono la crescita e diffusione dei tumori del fegato.
  • E’ un alleato del cuore. E’ un anticoagulante, contribuisce a ridurre la formazione di coaguli nelle arterie, abbassa i livelli di colesterolo.
  • Alla molecola di zingerone è stato attribuito il potere antinfiammatorio grazie al quale allevia il mal di testa e riduce i dolori articolari. Lo zingerone inoltre mostra la proprietà di migliorare l’efficienza del sistema immunitario e risulta un ottimo ansiolitico.

 

 

In cucina  lo zenzero è una spezia estremamente versatile, leggermente piccante e dal sapore pungente ma gradevole. L’infuso caldo di zenzero e limone può essere utile in inverno per alleviare il mal di gola e la tosse. Possiamo aggiungerlo fresco (a fettine) nell’acqua di cotture della pasta o secco su insalate, carne o pesce. Inoltre è molto usato per preparare torte e biscotti, come i biscotti di pan di zenzero.

 

Generalmente si consiglia di non assumere più di 15-20 gr di radice fresca o 3-4 gr di radice secca o in polvere. L’uso massiccio di zenzero può causare fastidiosi disturbi intestinali.

 

Sebbene sia utile in caso di nausee, consultare il medico prima di utilizzare lo zenzero in gravidanza.

Evitare l’uso in contemporanea a farmaci antinfiammatori e ipotensivi. Dato il effetto fluidificante del sangue, si consiglia sempre di consultare il medico prima di fare uso di zenzero nel caso in cui si assumono farmaci antiaggreganti e anticoagulanti(Coumadin, Cardioaspirina…)

 

 

 

Dott.ssa Maria Teresa Coppola

biologa nutrizionista

3391753760