venerdì, Aprile 19, 2024
HomeVico EquenseVico omaggia Robert Zerilli. Giornata evento nella sala delle colonne

Vico omaggia Robert Zerilli. Giornata evento nella sala delle colonne

Pubblicato il

Marcello Coppola Consulting

“Qui ti puoi sentire in Italia senza prendere un biglietto aereo”. E’ questa la frase che campeggia nella pasticceria Veniero, nel cuore di Manhattan. Da New York il filo conduttore che arriva fino al cuore di Vico Equense, che oggi ha saputo unire tre famiglie centenarie e portare in alto il nome della Città.

Una Sala delle Colonne gremita questa mattina all’Istituto SS. Trinità e Paradiso di Vico Equense per assistere alla presentazione del libro “Veniero. Storie di emigranti italiani a New York”, scritto da Germana Valentini ed edito da Colonnese Editore. Trecento pagine di aneddoti, spunti e generazioni di famiglie che hanno alla fine dell’800 hanno scelto di emigrare negli Usa per cercare fortuna. E quella fortuna l’hanno trovata senza però dimenticare le origini. Anzi, valorizzandole e portandole all’attenzione dei loro clienti oltreoceano.

Sì, perché la Pasticceria Veniero è diventata una tappa obbligata per cittadini, turisti e istituzioni. “Oggi abbiamo aperto le porte della nostra Città a Robert Zerilli, che oggi gestisce la Pasticceria Veniero – ha spiegato il sindaco Peppe Aiello -. Abbiamo ripercorso la sua storia e quella di centinaia di persone legate alla sua famiglia, riuscendo a unire famiglie che vivono oltreoceano ma che non hanno dimenticato le loro radici e le loro tradizioni”.

“E’ stato fantastico condividere questa gioia con tutta Vico Equense – ha commentato Robert Zerilli, visibilmente commosso -. Grazie a questo incontro ho avuto modo di ripercorrere tutta la mia vita e ricordare i miei antenati vicani che hanno saputo insegnarmi i valori di un tempo. Porterò questo ricordo nel cuore, che avrà sempre uno spazio speciale per questa Città”.

Presenti all’evento, oltre le famiglie Zerilli, Veniero e Di Palma, il vicesindaco Benedetto Migliaccio, il presidente del Rotary Club Napoli Antonio Ascione, l’autrice Germana Valentini e l’editrice Francesca Mazzei e numerosi rappresentanti del consiglio comunale di Vico Equense. Consegnata a Zerilli, una targa e una pergamena per omaggiare lui e la Pasticceria Veniero, simbolo dell’eccellenza di Vico Equense nella città di New York, donando a Zerilli le chiavi simboliche della Città: “Una testimonianza viva di come Vico Equense, con il passo giusto, la giusta determinazione, la creatività e passione per la nostra terra, non ha eguali nel mondo nel campo della gastronomia e dell’accoglienza”, ha concluso il primo cittadino.

Ultimi articoli

C. Mare. Antonio Coppola: nuovo ospedale e rilancio delle Terme

“È un’ottima notizia l’avvio della gara di progettazione del nuovo ospedale sulla collina...

Piano.Non fitto ai B&B: è Fernando Maresca che parla non Giuseppe Arpino

Nel numero di Agorà oggi in edicola, per un involontario errore di impaginazione, è...

“Politelling – le storie che cambiano il mondo”: la nuova politica tra narrazione e comunicazione raccontata nell’ultimo libro di Pasquale Incarnato

Napoli – In un mondo in continua evoluzione, tra tecnologia e innovazione, anche lapolitica...

Invalsi. Le prospettive di Agenda Sud

Si terrà il prossimo martedì 27 febbraio, il seminario “I dati INVALSI per il...

Articoli simili

Scompare Toni Savarese. E’ stato AD di Strega Alberti

Lutto per la famiglia Savarese di Vico Equense, nota per la gestione di strutture...

Renata e Gerardo sposi

Martedì scorso è iniziata una favola, quella fi Renata Cuomo e Gerardo Russo. Giovani,...

Faito a Ferragosto. Record passeggeri in funivia

2489 passeggeri. Record storico di persone trasportate nella giornata di ferragosto sulla funivia del...