Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Sabato ai Camaldoli novantenni in cattedra

Per ogni anziano che muore c’è una biblioteca per brucia. E’ un detto che chiude in sé la cultura e la visione stessa della vita del popolo africano. Potrebbe essere elemento ispiratore di politiche di welfare anche in Italia. Intanto, a Vico Equense, l’associazione pArola all’Eremo, presieduta da Giovanni Ponti, organizza un convegno per valorizzare la figura degli anziani. L’appuntamento è per sabato prossimo alle 18.30 presso l’ex eremo dei Camaldoli. “Lunga vita, lunga memoria: novantenni in cattedra” è il nome dell’iniziativa. L’incontro mira a fornire degli strumenti per analizzare la condizione di questa fascia della popolazione, con un approccio multidisciplinare. Infatti, il tema della longevità e dei suoi segreti sarà affrontato con interviste ad ultranovantenni autoctoni che porteranno la propria testimonianza. Spazio, poi, alla medicina con la sezione dedicata alla relazione e discussione con medici specialisti in geriatria e gerontologia. Seguirà letture e recite di testi sul tema della senilità. La serata sarà, poi, salutata dal concerto per arpa.