Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

S. Agnello. Sagristani: crisi, risorse per famiglie e operatori. Fatti, non parole

Il Sindaco di S. Agnello, Piergiorgio Sagristani, ha postato su facebook il rendiconto delle misure di sostegno messe in campo dal Comune a favore di famiglie in difficoltà ed operatori economici colpiti dalla crisi

L’attenzione verso chi, nella nostra comunità, è stato colpito dagli effetti della crisi dovuta alla pandemia è stata immediata, ampia rispetto alla platea dei beneficiari e significativa per l’importo.
Il Comune ha stanziato circa 450mila euro. Una somma tra le più alte in assoluto rispetto al numero di abitanti.

A tutt’oggi sono stati erogati quasi 140 ristori a favore degli operatori economici.
75 famiglie stanno per ricevere un contributo sulla base del nucleo familiare e dell’ISEE.
135 lavorati dipendenti che hanno perso il lavoro o hanno lavorato poco per l’emergenza sanitaria avranno un contributo.
Entro Natale l’iter per l’esame di tutte le istanze sarà concluso e, contestualmente, i fondi trasferiti.

Inoltre, i buoni spesa, integrati con risors…
L’attenzione verso chi, nella nostra comunità, è stato colpito dagli effetti della crisi dovuta alla pandemia è stata immediata, ampia rispetto alla platea dei beneficiari e significativa per l’importo.
Il Comune ha stanziato circa 450mila euro. Una somma tra le più alte in assoluto rispetto al numero di abitanti.

A tutt’oggi sono stati erogati quasi 140 ristori a favore degli operatori economici.
75 famiglie stanno per ricevere un contributo sulla base del nucleo familiare e dell’ISEE.
Per 135 lavoratori dipendenti che hanno perso il lavoro o hanno lavorato poco per l’emergenza sanitaria l’iter è concluso e questa settimana saranno erogati i fondi.
In ogni caso, entro Natale l’esame di tutte le istanze sarà concluso e, contestualmente, i fondi trasferiti.

Inoltre, i buoni spesa, integrati con risorse comunali, serviranno a superare le difficoltà di tante famiglie.

Abbiamo fatto solo il nostro dovere e continueremo a farlo, fino a quando sarà necessario. Nessuno sarà lasciato indietro, nessuno resterà solo con i propri problemi.
Questa crisi ci coinvolge tutti e tutti, a partire dagli amministratori pubblici, sono chiamati a fare la loro parte.
Questi sono i fatti, difficili da smentire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *