Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Reincarnazione

Spinta da un utero africano
rinascerò nera
da una madre morta per il parto.

Scalza bambina
percorrerò la terra rossa
rovente e infinita
per dissetare il corpo
salvare la vita
e rischiare la morte.

Sarò violentata dalla guerriglia
fra le fiamme
del mio villaggio incendiato,
metterò al mondo
un innocente affamato
e quando i miei seni
prosciugati non lo nutriranno più
conterò le ossa
del mio piccolo bastardo nero.

Venderò tutto
per continuare a vivere
anche la mia dignità
e il mio sporco sangue.

Attraverserò un Mediterrraneo
di disperazione
e vedrò morire mio figlio,
piccolo bastardo,
fra gli abissi piu scuri
della sua pelle senza colpe,
la sua stanca mano lascerà la presa
e non asciugherò più le sue lacrime
ormai disciolte in quel mare cimitero .

Sarò salvata
non per mia scelta.

Diventerò prostituta
sulle strade di una città sconosciuta
non per mia scelta.

Riceverò giudizi e insulti
pugni e sputi
sguardi colmi di odio e disgusto.

Perderò la mia umanità
nella disumanità altrui.

Sarà la mia reincarnazione:
nera donna fra le donne
che non merita la vita.

Colomba Belforte
http://colombabelforte.blogspot.it/2018/03/innagine-presa-dal-web-reincarnazione.html