Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

LibriAmo. Luigi Romolo Carrino presenta “Alcuni avranno il mio perdono”

Ospite del salotto culturale di Sfumature in Equilibrio Luigi Romolo Carrino, candidato due volte al Premio Strega. Venerdì 2 giugno, ore 19:30 - Associazione Culturale Sfumature in Equilibrio, Meta

 

 La rassegna letteraria LibriAmo, con il patrocinio del Comune di Meta e dell’assessorato alla cultura, presenta un nuovo appuntamento: ospite del salotto culturale di Sfumature in Equilibrio l’autore Luigi Romolo Carrino con il suo ultimo libro “Alcuni avranno il mio perdono”, pubblicato da Edizioni e/o.

L’evento si terrà venerdì 2 giugno 2017 in via Tommaso Astarita n.50 (Meta), a partire dalle ore 19:30. La presentazione sarà condotta dall’Avv. Mariolina Costagliola e dalla collaboratrice Angie Cafiero; l’incontro sarà intervallato da momenti musicali a cura del M° Luisa Esposito. Seguirà un rinfresco a cura della pizzeria-trattoria “Mazz & Panell”, sita in piazza “Mulino” (Meta).

 

“Alcuni avranno il mio perdono” è la storia di una lotta di sangue, di un amore passionale e pericoloso, di una Napoli corrotta e tormentata, di una giungla fatta di droga, pistole e fede religiosa, di un passato che non può essere perdonato. È la storia di Romeo e Giulietta a cui l’autore partenopeo ha donato nuova linfa. Con una scrittura fluida, ma concreta e inesorabile, Luigi Romolo Carrino racconta la Napoli in guerra e le guerre che dilaniano Napoli.

“Nella Napoli di oggi, straziata da una guerra tra fazioni che dura ormai da otto anni, il sangue camorrista si è confuso col sangue degli innocenti. Mariasole Simonetti è a capo della federazione di clan “Acqua Storta” dalla notte in cui uccise il boss reggente davanti agli occhi della madre, la potente Angela Lieto. In quella stessa notte Aldo Musso, fratello del capoclan dell’omonima famiglia, pagò con la vita i dubbi sollevati sulla reggenza di Mariasole. Mentre prosegue il gioco di sangue fra i potenti, il figlio sedicenne di Mariasole, Antonio, scalpita per diventare il capo di un gruppo di piccoli criminali, ma c’è di mezzo il suo amore per Rosa Musso, figlia del nemico giurato di sua madre. La guerra fra le due fazioni continua, ma l’amore tra i due ragazzi mescolerà le carte in modo imprevedibile. Ogni delitto avrà la sua confessione, ogni male verrà scontato, ma solo alcuni verranno perdonati”.

Luigi Romolo Carrino, scrittore napoletano, classe 1968, ha già pubblicato alcune opere, fra cui Acqua Storta (Meridiano Zero, 2008), Pozzoromolo (Meridiano Zero 2009, selezionato nel 2011 per il Premio Strega) ed Esercizi sulla madre (Perdisa Pop 2012, selezionato nel 2013 per il Premio Strega).