Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

La poesia di Colomba Belforte per don Raffaele

Lascerò andare la tua voce nel vento
con il mio dolore e il mio lamento.
 
Lascerò andare i tuoi occhi
ma custodirò la profondità del tuo sguardo.
 
Lascerò  andare la tua mano
ma terrò sul mio cuore la sua carezza.
 
Lascerò andare il tuo corpo
ma ti donerò il mio come nuovo scrigno d’amore,
lasciandoti andare
 ti stringerò come non ho mai fatto
urlerò quello che non ho mai detto
scoprirò nell’ odore d’incenso
quel senso.
Udirò nella forza del vento
il mio sgomento.