Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

La formazione continua per il futuro del Paese

Agidae e FondER aprono il loro tour a Castellammare di Stabia

Si è svolto ieri al Liceo Scientifico “F. Severi” il convegno dal titolo “Fonder e PNRR: investire in formazione per garantire un futuro al Paese” promosso da Agidae e FondER che hanno inaugurato proprio a Castellammare di Stabia, il ciclo di convegni previsti in giro per l’Italia nelle prossime settimane.

La Preside dell’istituto, Prof.ssa Elena Cavaliere, visibilmente emozionata ha detto: “Oggi riapriamo il nostro auditorium dopo l’emergenza ed ora abbiamo un arduo compito davanti a noi: riprenderci la felicità”.

Ad accogliere i relatori e gli intervenuti, la splendida orchestra sinfonica del liceo musicale, diretta dal Maestro Alfredo Intagliato, che ha aperto i lavori con un brano simbolo della ripartenza, Palladio di Jenkins.

Nel corso del convegno si è sottolineato come attraverso gli investimenti nel settore della formazione si avrebbe un cospicuo ritorno economico che solo la cultura può generare. “Cultura intesa come vero principale antidoto alla povertà educativa e sociale, terreno fertile per l’erba cattiva che noi abbiamo il dovere di continuare ad estirpare per piantare i semi della nostra rinascita” – ha precisato il Sindaco di Castellammare, ing. Gaetano Cimmino.

Presenti il Presidente di Agidae e il direttore di FondER, Padre Francesco Ciccimarra e l’ ing. Nicola Galotta, che hanno spiegato quanto realtà sinergiche come Agidae e FondER, ancor più nell’ottica del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, hanno un obiettivo di crescita specifico: “Diffondere conoscenze per infondere sicurezze” e accrescere il bagaglio culturale e professionale di tutti i lavoratori.

E ancora in rappresentanza della Diocesi, Don Nino Lazzazzara, che ha evidenziato come la formazione sia un elemento preponderante e fondamentale dell’agenda diocesana per meglio contribuire allo sviluppo di politiche attive per il lavoro tra giovani e meno giovani.

Come ha sottolineato il Presidente Mattarella nel discorso di apertura del suo secondo mandato, l’Italia ha bisogno di progettualità per l’innovazione e quindi di formazione per un reale investimento sul capitale umano e sociale della Repubblica.

“Il nostro capitale sono i giovani. Solo giovani capaci, competenti e qualificati professionalmente possono assicurare un rilancio di qualità al sistema economico del Paese. Ecco perché, nell’ambito di attuazione dei PCTO, la scelta del convegno a scuola.  – ha chiarito il Prof. Buoninconti, ceo di Futuro Tricolore – Solo promuovendo l’acquisizione di capacità e competenze utili a cogliere le opportunità che si presentano nel mondo del lavoro, è possibile per i ragazzi identificare i propri interessi, valorizzare le vocazioni personali e gli stili di apprendimento individuali.”

Il convegno si è concluso con l’Inno Pontificio in un ensemble dell’orchestra di fiati e del coro del liceo Severi, diretti dai proff. Angelo Ruggieri e Rosa Florentino.