Home Ambiente Inquinamento ambientale in Penisola Sorrentina. Le Associazioni chiedono il monitoraggio all’ARPAC

Inquinamento ambientale in Penisola Sorrentina. Le Associazioni chiedono il monitoraggio all’ARPAC

Laboratorio mobile ARPA Campania
Laboratorio mobile ARPA Campania

Monitorare i livelli di inquinamento atmosferico e da altre fonti nocive, la richiesta delle associazioni

“VAS ONLUS”, “I cittadini contro le mafie e la corruzione” e “Sindacato CUB Sorrento” hanno inoltrato all’ARPA Campania, che si occupa del monitoraggio dei livelli di inquinamento, una richiesta di monitoraggio dell’inquinamento ambientale.

In riscontro alla missiva inviata dalle associazioni il 13 gennaio scorso, l’ARPAC ha assicurato che i livelli di inquinamento vengono costantemente monitorati tramite sensori e centraline installate sul territorio regionale, così come stabilito da apposita convenzione stipulata con la Regione Campania.

Inoltre, si è detta disponibile ad effettuare un rilevamento aggiuntivo sul territorio della Penisola Sorrentina, tramite laboratorio mobile, previa convenzione con i comuni.

Un monitoraggio aggiuntivo, secondo le associazioni, ben si configura nell’ottica indicata dall’unione dei comuni della Penisola Sorrentina in ordine alle proposte formulate in materia di traffico e viabilità costiera in modo da poter meglio valutare l’introduzione di correttivi al fine di perseguire la riduzione del traffico su gomma attraverso l’istituzione delle targhe alterne, come già predisposto, e tramite il potenziamento del trasporto via mare e su rotaie.

A tal fine è stata inviata una richiesta a tutti i comuni della Penisola Sorrentina affinché venga valutata l’opportunità di stipulare un’apposita convenzione con l’ARPAC al fine di garantire ai cittadini una migliore qualità dell’aria ed una migliore vivibilità che sarà resa possibile grazie all’adozione di opportune iniziative volte alla salvaguardia della salute pubblica.