Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Addio di Don Roberto. Spunta un retroscena

A luglio una lite tra il prete ed un residente. Nuova destinazione tra Gragnano e C/Mare

Una lite a luglio con un parrocchiano. Potrebbe essere stata questa la ragione che ha portato Don Roberto a lasciare Marina Grande? Dopo  che la notizia si è diffusa, partono anche, inevitabili, i retroscena. Si parla di un alterco forte tra il giovane prete ed  un fedele. Di questo nella settimana trascorsa  si è discusso a lungo tra i residenti nel borgo dei pescatori. Quanto questa vicenda ha pesato nella scelta di lasciare la parrocchia di  S. Anna, annunciata  domenica scorsa da Don Roberto? E’ il cruccio che si pongono in tanti.  Qualcuno dice che potrebbe essere stato l’elemento scatenante per una decisione presa  già da tempo. Per altri, invece, si è trattato di un episodio di routine da non caricare di eccessivi significati, una incomprensione forte, ma di quelle che capitano normalmente nella vita di una parrocchia. Confronti ed anche scontri tra parroco e fedeli sono all’ordine del giorno un po’ ovunque.  Sul punto alla marina ciascuno mantiene il proprio punto di vista. In occasione della festa organizzata dalla comunità di Marina Grande per l’onomastico,  don Roberto Imparato ha colto l’occasione per rinnovare il proprio saluto ai fedeli della parrocchia di S. Anna, dopo l’annuncio dell’addio che lo stesso parroco aveva dato la settimana precedente. ” Parto per un percorso di crescita – ha detto il giovane prete – sarete sempre nel mio cuore ed in ogni caso non vi abbandonerò”. Un particolare curioso e divertente nel corso della festa il parroco ha dato alcuni numeri ai fedeli: 12 , 17 e 26. Ciascuno dei quali corrisponde ad una data significativa nel proprio percorso di vita. Molti parrocchiani stanno giocando al lotto con insistenza questi numeri.   Da quanto si è appreso Don Roberto dovrebbe restare almeno un altro mese a Marina Grande  per poi essere destinato in una parrocchia tra Gragnano e Castellammare di Stabia.  Intanto si cerca il sostituto, sia per la chiesa di S. Anna, sia per il ruolo di vicario in Cattedrale. Nei giorni scorsi è circolato il nome di Don Mario Cafiero, l’attuale vicario del Vescovo. Ma è una ipotesi difficilmente realizzabile, considerato che il vicario di Monsignor Alfano non ha normalmente una parrocchia. Si parla di un giovane parroco tra quelli di recente ordinati.  La ricerca del sostituto dimostra in ogni caso che la decisione non è stata organizzata in tempo per consentire un ordinato avvicendamento.