Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Trignano, maggioranza: lascia la carica

Caro Massimo Trignano il percorso politico di cui parli lo abbiamo iniziato con tanti amici seri , le premesse erano ottime!
Molti sono delusi, ognuno ha una colpa.
Molti ci avevano messo in guardia su di te, ma abbiamo voluto darti fiducia designandoti presidente pur essendo – ottavo eletto.
Ma l’umilta’ l’ hai abbandonata non appena ti abbiamo portato dove volevi. Hai dimenticato tutto.
Dal primo giorno, non hai mai sostenuto le cause del movimento politico e del gruppo consiliare, neanche quando noi abbiamo assunto posizioni nell’ interesse comune ed in contrasto con il Sindaco e l’amministrazione.
Mai hai speso una parola per arginare le difficoltà.
Hai affiancato e sostenuto solo Andrea, sfruttandone la vicinanza, il ruolo e la fiducia che ti ha sempre dato, solo per apparire. Mai hai proposto qualcosa senza che la vendessi prima ai giornali, spesso anche senza avere le soluzioni hai promesso e creato false aspettative. Nonostante tutto non ti abbiamo mai sfiduciato e in consiglio ti abbiamo sostenuto anche quando eri sotto accusa della minoranza e non riuscivi a garantire equilibrio nei lavori. Abbiamo sempre sperato che il delirio che vivevi, potesse lentamente lasciare il passo ai veri problemi. Ora hai fatto una scelta scontata ed opportunistica, che conferma che avevi studiato tutto e che cerchi solo gloria e nuovi carri.

Detto cio’, ora dovresti avere uno scatto di dignita’, dimettendoti da Presidente del consiglio. Visto che  per 3 anni e mezzo, lo sei stato solo ed esclusivamente grazie ai voti ed al sostegno della maggioranza di vicoinvolgiamo, che solo oggi dici di non condividere più, ma che di fatto hai solo sfruttato e dalla quale prendi le distanze per sollevarti da responsabilità e per provare a crearti una nuova verginilita’ politica.

Non attendere la sfiducia, non arrivera’ mai, non possiamo  per la seconda volta darti importanza nella assise cittadina.
Dimettiti , accontentati della visibilità ricevuta e dei 40000 euro percepiti per la carica che ricoprì grazie a noi. Non approfittare ancora, di chi non fa politica per soldi e per mestiere.

In bocca al lupo per tutto. La maggioranza consiliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *