Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Sagristani: Mario Gargiulo mi attacca, ma ormai è solo il leader di se stesso

"Consiglio al sindaco di nominarlo consulente per il Natale"

 

 

 

Il Sindaco di S. Agnello, Piergiorgio Sagristani, è intervenuto sui temi che riguardano il comprensorio: dalla sanità allo svolta “green”, non manca una replica a Mario Gargiulo e l’elenco delle opere che saranno realizzate nel 2021 a S. Agnello.

 

Sindaco lei è il padrino politico del sindaco di Sorrento Massimo Coppola? Lo ha detto Mario Gargiulo, leader dell’opposizione in consiglio comunale

 

Tutto avrei voluto fare, fuorchè polemiche in questo momento difficile, ma poiché sono tirato per la giacca mi vedo costretto a rispondere. Anzitutto, Gargiulo è leader dell’opposizione? Più che dell’opposizione, mi sembra leader di sé stesso. Fa dichiarazioni contro di me, ma mi fa solo tenerezza. E’ stato la guida di quella che si è presentata al voto di Sorrento come una grande armata e poi ha subito una bocciatura severa. Poi, il giorno dopo è stato abbandonato, come lui stesso ammette, dai suoi compagni di viaggio. In ogni caso, proporrò a Massimo Coppola, che è sicuramente un carissimo amico, di affidargli la consulenza sull’organizzazione degli eventi natalizi, una cosa – forse una delle poche – che gli riesce veramente bene.

 

Al di là di questo, Gargiulo è molto severo verso il sindaco di Sorrento, ma anche verso gli altri primi cittadini per le difficoltà in cui si imbatte l’ospedale di Sorrento. C’è una responsabilità politica, non le pare?

Sono impegnato in prima persona così come il sindaco Coppola per trovare una soluzione. Sento, quotidianamente, sia il direttore generale dell’Asl, ingegnere Gennaro Sosto, sia il primario del reparto rianimazione di Sorrento, dottoressa Tilde De Falco. Ma è evidente che i problemi della sanità possono essere risolti dalla Regione che ha competenza in materia e non certo dai Comuni. Comunque, è stato già individuato un’anestesista da trasferire e c’è il massimo impegno per trovarne altri. Sulle responsabilità politiche ricorderei a Mario Gargiulo che è stato in Amministrazione negli ultimi 15 anni con ruoli di primaria importanza ed ha sempre vantato relazioni privilegiate con la Regione.

Ma rispetto all’emergenza economica che è seguita a quella sanitaria cosa state facendo come sindaci?

Per quanto mi riguarda, come Amministrazione di S. Agnello, abbiamo stanziato fondi importanti e lo abbiamo ribadito soprattutto per dare una mano a chi è in difficoltà ed, al tempo stesso, alimentare una spirale di fiducia verso la ripresa. Come Amministrazioni stiamo lavorando per dare un orizzonte comprensoriale ai problemi del territorio. Viabilità e traffico, in primis, ma poi l’esigenza di una svolta “green” che coinvolga tutta la  Penisola, a partire dal bikesharing che può contare su un programma che coinvolge tutti i Comuni.

Ma per S. Agnello, ci sono novità?

Anzitutto, mi auguro che il 2021 porti alla definizione dell’housing sociale di S. Agnello per dare al Comune la possibilità di fare la propria parte. Per quanto riguarda le opere pubbliche il prossimo 29 dicembre è stato convocato il consiglio comunale ed all’ordine del giorno abbiamo l’ultimo step per consentire la conclusione dell’iter per la realizzazione dei lavori presso la stazione della Circumvesuviana. Con l’anno nuovo sarà rilasciato il permesso a costruire e l’EAV è già pronta per la gara. Pertanto, nel 2021, finalmente, potrà partire l’intervento. Stiamo mantenendo l’impegno preso con i cittadini. Si è trattato di un iter particolarmente complesso che ha richiesto l’approvazione di una variante al PUT ed al piano urbano comunale. In entrambi i casi è stata coinvolta anche la Sovrintendenza. In ogni caso, i giorni del degrado e dell’abbandono per la stazione sono terminati. Sta per iniziare una fase nuova.

Mentre per la nuova scuola media e per l’ampliamento della scogliera nello specchio d’acqua della spiaggia di S. Caterina, come stanno le cose?

Per la nuova scuola media che, come tutti sanno sorgerà in Via dei Gerani, la gara è terminata ed è stato assegnato l’intervento. Un’opera che abbiamo illustrato alla città più volte e che consentirà una didattica innovativa, con ampi spazi per sport  ed attività di laboratorio, compreso il teatro, oltre alla liberazione degli attuali spazi presenti nell’ala dell’edificio comunale riservato alla scuola. Qui sarà realizzato un progetto per dare ad associazioni di promozione sociale ed imprenditori la possibilità di far rinasce il centro cittadino. Mentre per la scogliera alla spiaggia di S. Caterina siamo in fase di ultimazione dell’iter. Pertanto, per il 2021, contiamo di avviare i lavori sia alla scuola, sia alla spiaggia.

 

Sorrento

Babbo Natale su WhatsApp

Successo per l’iniziativa riservata ai bambini

In 350 chiamano per chiedere regali

 

Ha vinto sul Covid-19, che voleva tenerlo lontano dai suoi adorati bambini. E lo ha fatto nel pieno rispetto delle restrizioni del lockdown e delle raccomandazioni anti contagio. Missione compiuta per Babbo Natale, che ha portato il sorriso ad oltre 350 piccoli di Sorrento e alle loro famiglie, affidandosi alla tecnologia. Chiamato personalmente dal sindaco, Massimo Coppola, a colorare anche questo Natale in tempi di pandemia, Santa Claus ha risposto all’appello e grazie a videochiamate su WhatsApp ha potuto raccogliere i desideri dei bambini. Quelli relativi ai regali, ma anche tutte le loro speranze, paure e propositi per il futuro.

“E’ stato davvero un dono enorme potere leggere, sui volti dei nostri piccoli, l’emozione di parlare con Babbo Natale, anche se attraverso uno schermo – commenta il sindaco Coppola – Un progetto che, pur nelle difficoltà dei tempi che viviamo a causa dell’emergenza sanitaria, ha portato un po’ di serenità in tante famiglie della nostra città. Un grazie agli organizzatori e a quanti hanno contribuito all’ottima riuscita dell’iniziativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *