Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Piano di Sorrento/ Viaggio tra i disagi 1 – Via Bagnulo

Via Bagnulo - Piano di Sorrento

a cura di Charly 57

Ogni giorno un disabile o una mamma con il suo carrozzino hanno il difficile compito di inventarsi un percorso per camminare sui marciapiedi o per accedere in una attività commerciale. Marciapiedi con l’altezza che varia dai 18 ai 27 centimetri minimo..

BARRIERE ARCHITETTONICHE – ACCESSIBILITÀ’ URBANA: MARCIAPIEDI, PASSAGGI PEDONALI E PARCHEGGI

Gli adattamenti in questione riguardano in particolare marciapiedi, passaggi pedonali e parcheggi: per non costituire barriera architettonica essi devono permettere ad un disabile in carrozzina (ma anche alle mamme con passeggino) di passare e muoversi agevolmente.

MARCIAPIEDI: Una giusta dimensione per un percorso pedonale è di 150 cm e, qualora ci fosse, il dislivello fra zone adiacenti non deve superare i 2,5 cm. Si deve fare inoltre attenzione a non creare restringimenti o ad inserire elementi che ne intralcino l’utilizzo. Nei tratti inclinati, la pendenza non deve superare il 5%. La pavimentazione deve essere costruita in materiale antisdrucciolevole e la superficie deve essere ben livellata. Bisogna prestare attenzione, inoltre, al fatto che eventuali griglie poste lungo il percorso non facilitino l’incastro delle ruote della carrozzina.

PASSAGGI PEDONALI: Qualora non sia possibile adottare dei sovra o sottopassi, si consiglia di facilitare l’individuazione visiva dell’attraversamento mediante segnaletica stradale, strisce pedonali, e illuminazioni di richiamo. Se gli attraversamenti sono lunghi, è necessario predisporre delle aiuole salvagente e degli apparecchi semaforici con tempi di via libera tali da permettere l’attraversamento anche a persone disabili. E’ necessario, infine, predisporre un raccordo tra marciapiede e attraversamento o tramite l’utilizzo di scivoli, o realizzando l’attraversamento allo stesso livello del marciapiede.

PARCHEGGI: È fondamentale che la larghezza della zona di sosta sia tale da permettere l’apertura completa della portiera, l’affiancamento dell’auto con la carrozzina e i trasferimenti automobile/carrozzina. Per questo la larghezza minima indicata è pari a 3 m. I parcheggi, inoltre, devono essere segnalati e facilmente raggiungibili tramite percorsi pedonali. Questi requisiti vanno ovviamente rispettati anche nella costruzione o nelle eventuali modifiche apportate ad un garage. Così come si è già fatto (o si sta cercando di fare) per marciapiedi e passaggi pedonali, in molte città si sta provvedendo o si è già provveduto ad adeguare strutture di pubblica utilità , come i servizi igienici pubblici o come le cabine telefoniche.

SERVIZI IGIENICI PUBBLICI: Devono essere facilmente raggiungibili e utilizzabili da persone in carrozzina, perciò avere dimensioni tali da permettere manovre di rotazione e di accostamento ai sanitari. E’ necessario disporli inoltre di specifici ausili, come quelli già descritti per i locali delle abitazioni. Può risultare utile, qualora ci sia disponibilità di spazio, costrure un antibagno per un eventuale accompagnatore.

CASSETTE PER LETTERE: Lo spazio antistante deve essere libero e largo almeno 150 cm, mentre l’altezza dell’apertura non deve superare i 110 cm.

Ora diamo uno sguardo, per cominciare questo nostro viaggio a cosa accade in  Via Bagnulo.