Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Marina di Cassano, ripristino linea di costa

Sistemazione Costone sotto Villa Fondi

Sono stati affidati, ed inizieranno a breve, i lavori di ripristino della linea di costa del litorale sabbioso alla Marina di Cassano, nel tratto di spiaggia compreso tra gli stabilimenti balneari “Bagni Rosita” e “Bagni Tina”, ricadente nel demanio marittimo del Comune di Piano di Sorrento.

L’intervento sarà eseguito dalla Città Metropolitana di Napoli nell’ambito degli interventi finalizzati alla difesa delle coste, e prevede la rettifica del fondale sabbioso e riconfigurazione della linea di costa mediante ripascimento con movimentazione di arenile.

L’intervento, che lo scorso anno fu eseguito dal Comune di Piano di Sorrento con il contributo della Città Metropolitana di Napoli, si rende indispensabile al fine di ripristinare l’originaria linea di costa per il miglioramento delle condizioni dell’arenile.

I lavori, richiesti dall’Amministrazione comunale alla Città Metropolitana, saranno eseguiti entro il corrente mese di maggio, in maniera da rendere perfettamente fruibile l’arenile sin dall’inizio della prossima stagione balneare.

 

Altro intervento che verrà eseguito a breve dalla Città Metropolitana di Napoli – Settore Ambiente, consiste nella pulizia e bonifica del costone tufaceo sottostante il Parco Pubblico di Villa Fondi, che sovrasta l’abitato di Marina di Cassano.

Anche in questo caso trattasi di intervento sollecitato dall’Amministrazione Comunale, a salvaguardia della sicurezza dell’abitato del borgo marinaro. Difatti nel passato si sono verificati dei distacchi di materiale lapideo e cementizio dal costone, con caduta sulle coperture delle abitazioni sottostanti. Pertanto l’intervento riveste notevole importanza, sia per i residenti che per gli operatori turistici della zona, in vista della prossima stagione estiva.

 

I due interventi sono la concreta dimostrazione dell’ottima sinergia creatasi tra la Città di Metropolitana di Napoli e il Comune di Piano di Sorrento che, nel rispetto dei reciproci ruoli istituzionali, finalizzano le risorse a disposizione secondo le effettive esigenze del territorio, della popolazione e degli operatori economici.