Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Il massaggio infantile: viaggio alla scoperta del contatto

Intervista a Veronica Palermo, insegnante di Massaggio Infantile AIMI

Essere toccato e accarezzato, essere massaggiato è nutrimento per il bambino. Cibo necessario come i minerali, le vitamine e le proteine. 

Frederick Leboyer

 

Parliamo di massaggio infantile. Quali gli effetti benefeci per il bambino?

Il massaggio del bambino è un’antica tradizione presente nella cultura di molti paesi. Recentemente è stata riscoperta e si sta diffondendo anche nel mondo occidentale, grazie all’ IAIM (International Association of Infant Massage) fondata in America da Vimala MacClure, che lo promuove in tutto il mondo. I benefici del massaggio sulla crescita e lo sviluppo psico-fisico del bambino sono stati dimostrati da numerosi studi e ricerche, che ne hanno confermato l’efficacia anche sui bambini prematuri, su quelli con bisogni speciali, su quelli adottivi.

Saperlo praticare può essere di aiuto per gestire tipici fastidi dei piccoli come le colichette?

Con il massaggio i genitori possono accompagnare, proteggere e stimolare la crescita e la salute del loro bambino. E’ un mezzo privilegiato per comunicare ed essere in contatto favorendo il legame di attaccamento e rafforzando la relazione genitore-bambino. Facilita la conoscenza delle varie parti del corpo, promuovendo lo sviluppo dell’immagine di sé, così da far sentire il bambino aperto, sostenuto ed amato, aiuta il bambino a scaricare e dare sollievo alle tensioni provocate da situazioni nuove, stress o piccoli malesseri, stimola, fortifica e regolarizza il sistema circolatorio, respiratorio, muscolare, immunitario e gastro-intestinale, prevenendo e dando sollievo al disagio delle coliche gassose ed è un buon sostegno nei disturbi del ritmo sonno-veglia. E’ un’esperienza di profondo contatto affettivo tra genitori e bambino, che favorisce il rilassamento di entrambi, nutrendo e sostenendo nell’arte di essere genitori.

Qual’é la procedura in questo caso?

Partiamo dal chiarire che non sempre le colichette del neonato sono dovute ad un problema intestinale, spesso i neonati durante il giorno accumulano stress e tensione, sono stati nove mesi in un luogo protetto, l’utero materno, e tutto quello che c’è fuori è nuovo ed estremamente stimolante. Il massaggio tende a sciogliere quelle tensioni ed a rilassare il neonato. Nello specifico la fondatrice dell’ IAIM, Vimala MacClure ha ideato una sequenza di massaggi specifica per le colichette che viene insegnata duranti i corsi e che i genitori possono fare al bambino anche più volte al giorno, ma non durante la colichetta.

In che modo si rivela utile anche per la relazione genitore bambino?

Il massaggio rafforza la comunicazione, la fiducia e l’amore all’interno della famiglia. Per questo possiamo dire che ciascuno troverà i benefici nel massaggio solo sperimentandolo in prima persona. Il massaggio infantile è un modo speciale di stare con il proprio bambino, è una straordinaria opportunità di comunicazione e interazione, che rafforza il bonding, quello straordinario senso di attaccamento che lega genitore e figlio con un vincolo profondo e duraturo. Durante il massaggio l’interazione tra genitore e bambino non si limita al contatto attraverso la pelle, ma coinvolge anche gli altri sensi: la vista, l’udito, l’ olfatto ed il gusto. Il tempo del massaggio è un tempo esclusivo, tutto per noi e per il nostro bambino, un’occasione unica per stabilire una comunicazione profonda e una profonda empatia. Se siamo capaci di lasciare da parte tutto il resto e metterci davvero “in ascolto”, possiamo imparare a cogliere i segnali del bambino e attraverso il tocco, i gesti, gli sguardi e la voce possiamo mostrargli che siamo attenti ai suoi bisogni e disponibili ad accoglierli.

 É adatto a bambini di tutte le età?

Il massaggio infantile AIMI viene insegnato alla coppia di genitori con bambini dagli 0 ai 12 mesi. Gli insegnanti AIMI (associazione italiana massaggio infantile) sono su tutto il territorio italiano, e l’elenco degli insegnanti attivi si trova sul sito dell’ associazione www.aimionline.it

Qual’é il percorso per diventare insegnante di massaggio infantile?

L’insegnante AIMI svolge un corso di formazione teorico e pratico alla fine del quale deve sostenere un esame di abilitazione alla professione. Il Diploma di abilitazione all’insegnamento del Massaggio Infantile viene rilasciato dall’International Association of Infant Massage (I.A.I.M.) e viene inviato in seguito al completamento e valutazione positiva di una prova scritta. Tale relazione prevede una parte teorica e la descrizione di una prima esperienza di insegnamento ad un gruppo di genitori e bambini. Inoltre gli insegnanti AIMI sono in formazione continua e per rimanere attivi ed operare sul territorio italiano devono conseguire 20 ore di aggiornamento ogni 2 anni.

Come si svolge il corso per imparare a praticare il massaggio?

Il corso si articola in 5 incontri, una volta alla settimana, della durata di un’ora e mezzo circa ed ogni incontro è dedicato all’insegnamento e all’acquisizione di una parte della sequenza, inoltre ad ogni incontro c’è la ripetizione delle parti della sequenza imparate in precedenza. L’insegnante duranti i corsi si avvale della bambola didattica che utilizza per mostrare ai genitori come eseguire il massaggio al proprio bambino. Oltre alla tecnica del massaggio durante i corsi si affrontano vari argomenti:  la teoria e la pratica del massaggio, il rilassamento del bambino,  discussione sul legame madre – padre – bambino,   la comunicazione non – verbale (sorriso, contatto attraverso lo sguardo, contatto attraverso la pelle),   come variare il massaggio durante la crescita del bambino,  come, attraverso il massaggio al bambino, alleviare manifestazioni molto frequenti nella primissima infanzia quali stipsi, meteorismo, coliche addominali, il pianto. Il massaggio infantile AIMI viene insegnato anche ai genitori di bambini prematuri, ospedalizzati, disabili, in adozione o affidamento.

 

Leggi tutti i nostri articoli, gli eventi, le iniziative e gli approfondimenti quotidiani sulla pagina facebook Studio Psicologico Romano-Di Maio e sulla pagina Instagram psicologhe_romano_di_maio. Potete porci le vostre domande scrivendo in privato alla pagina Facebook dello studio (Studio Psicologico Romano-Di Maio).

Dott.ssa Margherita Di Maio, psicologa-psicoterapeuta ad approccio umanistico e bioenergetico. Per info 331 7669068

Dott.ssa Anna Romano, psicologa-psicoterapeuta dell’età evolutiva. Per info 349 6538043

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *