Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Antonio Di Martino ” Non voto Forza Italia ma Salvini”

L'ex assessore, tra i fondatori degli azzurri a Vico, cambia opzione politica. Che fa Gennaro Cinque?

Antonio Di Martino, ex assessore comunale, tra i fondatori di Forza Italia a Vico Equense, da sempre in prima linea a sostegno del partito di Berlusconi in città, stavolta ha deciso di cambiare voto: sostengo Salvini e la Lega per le Europee, lo ha detto in un post su Facebook.

Una presa di posizione significativa che coincide con il passaggio verso la Lega di una serie di esponenti politici locali, tra cui l’ex consigliere Luigi Savarese ed il neo consigliere comunale Luigi Verde.

 

Antonio Di Martino è da sempre molto vicino all’assessore Gennaro Cinque, di cui è stato anche fiduciario elettorale. Stavolta le strade si sono separate o Di Martino si muove in sintonia con l’ex sindaco? Lo scopriremo nei prossimi giorni. Intanto, riprendiamo il post di Antonio Di Martino

 

Si! Per queste #ElezioniEuropee2019 cambio voto!
Voto Matteo Salvini.
Sarà per questa bizzarra primavera bigia come una giornata invernale però lunga il doppio?…Non credo!
La coerenza di pensiero e di opinione è una virtù, così mi hanno insegnato e cosi mi sono comportato sin dalla primavera della mia vita e soprattutto quando ho avuto impegni pubblici ancorché in un mondo in cui il “cambia casacche” era spudorato e cattivamente premiato da troppi cattivi elettori.
Tuttavia come nel 1994 quando Martinazzoli distrusse la DC, anche adesso non sono io che cambio ma sono i punti di riferimento che si sono dissolti.
#ForzaItalia è stato ridotto ad un partitino del 8% da un gruppo di fedelissimi e autoreferenziali, senza rapporto con il territorio e senza capacità di ascolto della base elettorale. E prenderà non più di 6 o 7 deputati europei.
Ma soprattutto ha perseguito e persegue in Europa una alleanza innaturale con i socialisti (e in Italia ci tenta col PD), forze politiche che devono per natura essere alternative: perché diverso è il pensiero dei rispettivi elettori.
Invece l’infelice e decennale connubio ha provocato una crisi senza precedenti in Europa e, addirittura, la fuoriuscita di un grande paese come la Gran Bretagna.
Ha messo il governo della UE in mano alla finanza e alle banche e, negli ultimi 5 anni, persino il Presidente viene dal Lussemburgo. Che è il paradiso dei diavoli del potere finanziario e monetario. Infatti il presidente UE Juncker era il capo di governo di quel paese ed è stato voluto da popolari e socialisti Europei e quindi per l’Italia da Renzi e Berlusconi.
E’ tempo di agire anche per noi semplici cittadini!
Per questa Primavera voto #Salvini e il #cambiamento“.