Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Il Sorrento vince e convince. 3 gol al Picciola

Un Sorrento bello e sprecone applica ancora la legge dello Stadio Italia e supera una coriacea Picciola, difendendo il vantaggio in vetta alla classifica del girone. Dopo un turno di sosta forzata, per infortunio, torna titolare bomber Alfonso Gargiulo e gli bastano 12 minuti per tornare a gonfiare la rete avversaria, finalizzando in maniera semplice dopo la respinta del portiere sulla conclusione del compagno di reparto Evacuo. Gara subito in discesa per i rossoneri che pur mantenendo ben saldo il pallino del gioco non riescono a pungere ancora. Ne approfitta la squadra ospite al 43′ che trova il pari: sugli sviluppi di una rimessa laterale, battuta lunga direttamente al centro dell’area, Castaldi sorprende la retroguardia trafiggendo Munao. Risposta immediata dei rossoneri: Di Gregorio lancia Gargiulo che scatta sul filo del fuorigioco, entra in area, supera portiere e difensore ed insacca, riportando avanti il Sorrento prima dell’intervallo. Valzer di sostituzioni, la più determinante riguarda l’ingresso in campo dell’attaccante sorrentino Fabio Cifani, protagonista di una prestazione da incorniciare, tenendo in continua apprensione il reparto difensivo della compagine salernitana. Gara equilibrata e combattuta con alta intensità e correttezza ma i padroni di casa confermano in campo di avere qualcosa in più rispetto agli avversari. A centrocampo giganteggia Vitale, classe 2001 il più giovane tra gli attori in campo, ed è clamorosa la serie di occasioni divorate dal Sorrento per arrotondare il risultato. Ci riesce nei minuti di recupero proprio Cifani con una straordinaria azione personale per la gioia dei numerosi tifosi rossoneri presenti sugli spalti.