Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

POCHE SEMPLICI INDICAZIONI PER GESTIRE LE EMOZIONI IN QUARANTENA

Dottoressa ho la testa piena di pensieri e non riesco a combinare nulla! Dottoressa non riesco a smettere di controllare le notizie relative al virus, misuro continuamente la febbre e controllo di non avere l’affanno… Dottoressa quando usciremo da quest’incubo, finirà mai? Sono sempre distratta, dormo male, sono teso e nervoso…

Ti sei per caso riconosciuto in qualcuna di queste affermazioni? Forse in tutte? Non preoccuparti, è ancora tutto normale. Noi siamo state ancora più creative, abbiamo nell’ordine: allagato casa, rotto una tazzina e due bicchieri, dimenticato di scrivere una relazione e pensato incessantemente ad una cosa importante da fare e che al momento opportuno ci è sfuggita. La verità è che nessuno di noi è immune agli effetti della quarantena. Come bene suggeriscono gli esperti in psicologia dell’ emergenza (e questa lo è senz’altro!), “non sei tu che sei impazzito ma il contesto attorno a te”, a noi, che è diventato surreale. Non possiamo uscire liberamente, né fare la spesa quando e come vogliamo, molti lavorano da casa, altri purtroppo sono stati costretti a chiudere bottega. Il virus continua il suo giro e nessuno può affermare con certezza come andrà domani, né quando tutto questo finirà. Combattere contro un nemico invisibile è faticoso e ci fa sentire privi di controllo, aumenta ansia e frustrazione e questo non può non avere effetti sulla nostra vita di coppia, familiare, nonché sul ciclo sonno/veglia. Tuttavia ci sono alcune cose che possiamo fare per riprendere parte del controllo che questa situazione sta minando: passare dai pensieri al corpo!

Concentrarsi sul corpo e non sui pensieri vuol dire spostare l’attenzione su tutto ciò che è fisico e ci può restituire un minimo di concretezza. Quando i pensieri vagano e spesso su argomenti non piacevoli, riporta l’attenzione al tuo corpo, a ciò che senti, e lui ti restituirà centratura, consapevolezza e benessere. In che modo: la respirazione diaframmatica è un buon modo per gestire l’ansia che invece taglia il fiato. Inspira gonfiando la pancia come se fosse un palloncino ed espira lentamente dalla bocca in una posizione comoda per te e con i piedi bene piantati al pavimento. La meditazione, come lo Yoga, favoriscono il contatto con il proprio corpo migliorando stati di agitazione, insonnia e forma fisica. A tal proposito, un po’ di sport da svolgere in casa ogni giorno, è un antidoto perfetto contro ansia e depressione. Ci aiuta a bruciare le calorie di troppo della vita domestica e delle grandi performance culinarie in cui ci stiamo cimentando, aumenta le endorfine e quindi ci fa sentire meglio, dentro e fuori! Se attività fisica e meditazione non fanno proprio per te, non c’è problema: cucina, dipingi, scrivi, crea! Fa in modo che il tuo corpo sia completamente coinvolto in tutto quello che fai: impastare, scrivere, modellare, condividono il processo creativo ma anche il movimento. Noi abbiamo scelto di guardare un Tg al giorno, limitiamo il tempo sui social evitando accuratamente le notizie ansiogene, specialmente se poco attendibili, per riscoprire il piacere e l’efficacia di piccoli gesti quotidiani come non rinunciare alla propria lezione di pilates on line o testare una nuova ricetta.

 

Leggi tutti i nostri articoli, gli eventi, le iniziative e gli approfondimenti quotidiani sulla pagina         facebook Studio Psicologico Romano-Di Maio.

 

Dott.ssa Margherita Di Maio, psicologa-psicoterapeuta ad approccio umanistico e bioenergetico. Per info 331 7669068

Dott.ssa Anna Romano, psicologa-psicoterapeuta dell’età evolutiva. Per info 349 6538043