Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Marina Grande, dismissione depuratore. Al via la gara

Scadenza 20 novembre. 3mln e 400mila€ il costo. L’intervento per trasferire i reflui all’impianto di Punta Gradelle

E’ stato pubblicato il bando di gara per realizzare i lavori che porteranno all’eliminazione del Depuratore di Marina Grande a Sorrento, già in fase di dismissione. La scadenza per la scelta del soggetto assegnataria dei lavori è il 20 novembre prossimo. Il costo dell’intervento è di 3mln e 400mila€, finanziato dalla Regione Campania nell’ambito dell’obiettivo “Tutela e miglioramento della qualità dell’ambiente, in relazione al servizio idrico integrato”. Il progetto prevede la costruzione di collettori fognari, per la maggior parte realizzati in galleria, che avviino i reflui comunali al sistema comprensoriale della penisola sorrentina con recapito finale all’impianto di Depurazione di Punta Gradelle.
Inoltre, la realizzazione dell’opera consentirà un incremento del 60 per cento di residenti che verranno serviti dal moderno impianto di Punta Gradelle”.
Il progetto è stato approvato dalla Sovrintendenza dei Beni Ambientali e dall’Autorità di Bacino.
“Si tratta di un intervento che aggiunge un altro fondamentale tassello al sistema di ottimizzazione e del collettamento delle acque reflue per il miglioramento delle condizioni ambientali della fascia costiera con evidenti benefici per la crescita del territorio – ha detto il sindaco Cuomo –Il progetto oltre a risolvere e migliorare la depurazione delle acque, ci permetterà di riqualificare Marina Grande e destinare l’area oggi occupata dal depuratore a iniziative per recuperare la vivibilità del borgo, sia per i residenti, sia per le migliaia di turisti che ogni anno affollano la marina dei pescatori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *