Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Il Sorrento è in serie D. Aponte chiama da Ginevra (aggiornamento)

Vinta la finale spareggio con l'Agropoli per 1-0 . Si prepara grande festa in città

Mister Antonio Guarracino ha portato il Sorrento Calcio in serie D vincendo la partita spareggio con l’Agropoli per 1-0 sul campo neutro di Avellino. Il match è stato deciso da un autogol. Grande prestazione della squadra costiera che è riuscita a mettersi alle spalle la sconfitta per 3-1 subita in casa  proprio dall’Agropoli. Più di 500 i tifosi giunti da Sorrento a sostenere la compagine. Seguiranno ulteriori aggiornamenti. Partita equilibrata. L’episodio che cambia la gara si verifica al ’40 della ripresa. L’arbitro concede un rigore al Sorrento per fallo in area commesso da un difensore dell’Agropoli. Tira il penalty Guarro ma sbaglia. Sulla respinta del portiere si sviluppa un’azione con Cifani che rimette la palla al centro dell’area  ma Di Deo, dell’Agropoli, devia in porta. Nel finale il forcing dell’Agropoli che cerca disperatamente il pareggio, ma i cilentani non riescono a riequilibrare la partita. Subito dopo la fine dell’incontro il patron dell’Msc, Gianluigi Aponte, main sponsor della squadra ha chiamato da Ginevra per complimentarsi con l’allenatore e con tutti i giocatori. Federico Cuomo, consigliere comunale, ha seguito per l’ennesima volta la squadra in rappresentanza dell’Amministrazione. “Un grazie particolare ai nostri fantastici tifosi – ha detto Federico Cuomo –  sono stati la nostra arma in più, specie nel secondo tempo, quando la nostra supremazia sul campo si è consolidata. Ora stiamo preparando una grande festa in grado di coinvolgere tutta la città”. Una curiosità, nella squadra che è scesa in campo erano presenti quattro sorrentini doc: Leone, Gargiulo, Esposito e Fiorentino.