Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Volleymania in costiera: la Folgore alla ricerca di due storiche promozioni

Ancora una impresa. Ancora un sigillo in questo straordinario campionato. La Snav Folgore Massa non si ferma più. Nell’ostica trasferta di Bracciano contro gli indemoniati azzurrini del Club Italia di mister Barbiero la squadra del presidente Vinaccia strappa una vittoria tutta cuore e sudore. L’ostacolo da superare era tra i più difficili in questa fase del campionato e lo si sapeva. La selezione Nazionale che vive e si allena nel centro federale dell’Aeronautica Militare è infatti al culmine della preparazione atletica in vista degli impegni in campo Nazionale ed Europeo. Ed in campo si è visto. Nonostante un avvio tambureggiante della squadra costiera, i giovani azzurri sono riusciti a mettere a segno una grande rimonta sotto i colpi in attacco di Motzo e Panciocco. Dal 16-11 per la Folgore, dopo un avvincente finale di set, ai vantaggi è stato il Club Italia a chiudere sul 29-27. Ed è proprio dopo il primo parziale che è uscito fuori il carattere di un collettivo, mai domo, in cui tutti hanno dimostrato di non voler mollare un centimetro rispetto al sogno play-off. E così punto a punto, nel secondo set la Folgore ha tenuto testa alla agguerrita compagine di casa fino a farne vacillare le certezze. Straripante il bomber di Altamura Felice Sette che con una pipe di seconda linea ed un servizio al salto, piazza il break decisivo che suona la carica in casa massese. Sul 25-21 si cambia campo per dar vita ad un terzo set spettacolare. Il libero Di Nucci mantiene alto il livello della ricezione ed entrano bene in partita i centrali Testagrossa e Cuccaro. Sulle bande, oltre al solito Sette, si fanno sentire i centimetri di Erminio Russo ma la notizia di giornata è il ritorno in formato serie A dell’opposto Michael Palmeri. La squadra di Mister Esposito gira a mille e solca il divario per il 2 a 1 che mette in discesa il match. Perde smalto il Club Italia, sale in cattedra il gioco fluido della Snav Folgore Massa che comincia a far funzionare anche la correlazione muro-difesa e sotto i colpi dell’asse Palmeri-Sette il match vede scorrere i titoli di coda. Nel tempio del volley giovanile, però, c’è spazio anche per l’esordio di Paolo Pontecorvo, giocatore classe 1998 del vivaio biancoverde, premiato dal coach di Piano di Sorrento per l’impegno profuso in tutta la stagione. Finisce 3 a 1, bottino pieno e straripante esultanza dell’entourage biancoverde. Monta intorno a questa squadra una grande attenzione, con il sogno di poter lottare ancora per la serie A. La seconda piazza che vale l’accesso ai play-off è ora a soli 3 punti. Ad attendere i biancoverdi la seconda temibile trasferta di fila, nella città dei Papi, Viterbo. “Dobbiamo ragionare partita per partita – afferma il ds Fabrizio Ruggiero – la classifica la guarderemo alla fine. In questa categoria non esistono partite semplici e noi abbiamo un calendario durissimo. Ad inizio girone di ritorno avevo chiesto a tecnico e squadra di vivere queste 13 partite come finali. Abbiamo conquistato 25 punti su 27 e nessuno ha fatto come noi! Quindi rispetto per tutti ma paura di nessuno, dobbiamo affrontare Viterbo e le prossime tre avversarie come se fossero tutti spareggi per la serie A”. 

Appena il giorno dopo la Folgore, formato giovani, sarà impegnata nell’ultima giornata del campionato di serie D in quel di Scampia dove servirà ai biancoverdi la conquista di almeno un punto per poter festeggiare una storica promozione in serie C. Per l’occasione, capitan Piergiacomo Mastellone cederà la fascia a Marinko Celentano, ragazzo che in questi due anni ha incarnato lo spirito di abnegazione e passione con cui la Folgore ha disputato questo impegnativo campionato regionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *