Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

In Vino Veritas: Antonio D’Aniello: “Pronto a scommettere che finiamo il mandato, ma poco…sono notoriamente povero”

Il “no” da parte del vice-Sindaco Pasquale D’Aniello apre la strada ad Antonio D’Aniello. E’ l’esponente del Partito Democratico l’ospite di questa settimana di “In Vino Veritas” .

Tanti i temi trattati con il primo esponente della maggioranza che affronta le nostre chiacchierate.

Pronti via e si parte con la vicenda Casapound, su cui D’Aniello chiarisce:

Non c’è piaciuto che un rappresentante istituzionale quale il Sindaco ringraziasse pubblicamente un movimento che si rifà al fascismo, anche all’indomani di una polemica quale quella dell’accoglienza ai migranti.

Sul progetto del restyling di Piazza Mercato il rappresentante dei democrat svela un retroscena:

Il progetto all’ufficio tecnico, nonostante varie richieste non era stato trovato. E’ stato trovato la mattina del Consiglio comunale. Io l’ho visionato in via informale grazie al vice-Sindaco Pasquale D’Aniello, ma non l’ho visto al Comune, ma in un ambiente a parte.

Poi annuncia un confronto a breve tra il suo partito ed il Primo cittadino, auspicando una verifica per ottobre.

Noi non siamo bastian contrari, il nostro obiettivo è quello di far funzionare le cose. Qualcosa non sta andando per il verso giusto, basti pensare al rapporto con i dipendenti.

Lo stimolato poi ad esprimere un giudizio sull’Amministrazione, chiedendogli della famosa anguria, ma D’Aniello prova a svicolare…

Io credo che i problemi siano tantissimi e capisco che affrontarli sia complicato. Penso però che si stia facendo lo stesso errore delle precedenti amministrazioni. Farsi prendere dalla quotidianità.

Racconta dei suoi rapporti con gli altri esponenti della maggioranza e degli errori commessi durante la fase pre-elettorale.

Si dice pronto a scommettere sul fatto che Iaccarino finirà il suo mandato, ma…

…poco…perché sono notoriamente povero.

j.p.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *