Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Fantacalcio Paradise, ecco l’obiettivo: più di mille iscritti

La presentazione della kermesse all'Ordine dei giornalisti a Napoli

(comunicato stampa) Un successo strepitoso che cresce ogni anno, per questa edizione il primo obiettivo: superare le mille iscrizioni.
Di giochi di Fantacalcio ne esistono tanti.
Alcuni più semplici, altri più complessi, a volte divertenti e altre volte un po’ meno.
Non tutti però ci mettono la Passione, quella con la P maiuscola che contraddistingue #fantaparadise da 10 anni.
Non esiste un solo anno uguale al precedente; cambiano i tornei, migliorano i regolamenti, si guarda alla tecnologia e ai nuovi strumenti che questa può introdurre per rendere sempre più avvincente il gioco.
Ora anche un Sistema Informatico da supporto, tutte le logiche del gioco sono sotto il controllo di un software scritto solo ed esclusivamente per #fantaparadise e da quest’anno oltre che sul computer si può giocare anche utilizzando delle applicazioni per Android ed Apple iOS.

Tutte le regole sono condensate in righe di codice e questo ha permesso di strutturare un gioco che contiene tanti tornei diversi.
Quest’anno sono ben sette: il Girone Unico, il Campionato a 20 squadre, le Coppe, le Leghe, la Serie A, la Serie B ed i Best Teams.
Il periodo utile per potersi iscrivere termina il 17/08/2017 alle ore 20:00.
Il costo di acquisto di una squadra è di 130€.
Sul sito troverete tutte le indicazioni

Un progetto, appoggiato dall’ Amministrazione Comunale rappresentata nell’occasione dall’ assessore Mario Gargiulo
“Faccio i complimenti a Teresa Ciampa e Nello Castellano che in questi 10 anni hanno fatto diventare un progetto di amici, un grande evento per Sorrento”

In conferenza stampa presso l’Ordine dei Giornalisti della Campania moderato dal giornalista Pasquale De Angelis
Il Presidente del Movimento Unitario Giornalisti Mimmo Falco
“Queste realtà imprenditoriali, che avvicinano i giovani a socializzare sono e saranno sempre appoggiate dal nostro movimento, poi io ricordo e lo facciamo ancora quando con i miei figli giocavamo al Fantacalcio con carta e penna”

Il direttore artistico del progetto Nino Lauro
“Mi ha colpito la pazienza e la lungimiranza dei ragazzi che mi hanno subito coinvolto emotivamente, facendomi diventare protagonista di un evento che ormai merita uno spazio nazionale, grazie anche al nostro piano di comunicazione”

Il Presidente dell’Associazione Musiciens, Salvatore Piedimonte
“Orgoglioso di collaborare con questa organizzazione, abbiamo un progetto, far diventare il #fantaparadise il fantacalcio più popolare d’Italia. Con il nuovo software, si possono iscrivere in tantissimi anche dall’estero, qualche giorno fa due fantagiocatori danesi e non saranno gli unici, perché da Londra già ci sono richieste”

Teresa Ciampa responsabile del Bar Paradise
“Siamo tutti soddisfatti, abbiamo raggiunto un grande traguardo, eravamo tutti increduli quando alla presenza di Siani, Gigi e Ross, Alessandro Bolide, e tutti gli altri abbiamo consegnato tutti quei premi. Ora abbiamo un sogno, regalare alla nostra Sorrento un altro grande evento, noi ce la metteremo tutta come sempre”

Interessante anche la riflessione in apertura di Pasquale De Angelis
“Il grande evento finale nel campo Italia, con la presenza di 2000 spettatori tutti seduti, ha dimostrato che con capacità imprenditoriale e organizzativa, è possibile anche nella splendida cittadina costiera, progettare eventi di qualità e di spessore.”

Presenti come ospiti alla conferenza la stilista Maria Rosaria Boccia, Christian Tramontano della sartoria Tramontano, la psicologa Ilaria La Mura, il consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti Alessandro Sansoni, lo scrittore Simone di Meo, Gioacchino Parmentola di CNM con noi management, l’avvocato Ciro Di Nola, Robertino Lauro della Sorrento Luxury, il manager Gianclaudio D’Angelo, Gianluca Coppola di Filasothelia Simona de La Feld di dirotta su Massa, tutto la staff di Eduardo che è stata e sarà ancora l’emittente ufficiale della manifestazione con Gigione Maresca, Marika Rinaldi, Joann Astarita mancava solo il grande capo Pino Ecuba
Uno più di mille. Ad maiora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *